Parliamo di..., Podcast

I Diavoli della Bassa Modenese, la realtà dei fatti prende vita grazie a Veleno di Pablo Trincia e Alessia Rafanelli

“I diavoli della bassa modenese” fu un caso italiano di cronaca nera avvenuto tra il 1997 ed il 1998 e rappresenta uno degli errori giudiziari più eclatanti in Italia.

All’epoca dei fatti, tra Massa Finalese e Mirandola ben 16 bambini tra gli 0 e i 12 anni furono allontanati dalle famiglie naturali e affidati ad altre famiglie.

Vi chiederete, perché furono allontanati?

All’interno di una famiglia disagiata di Massa Finalese, il figlio di sei anni della coppia, fu affidato per alcuni periodi ai servizi sociali facendo così la spola tra una famiglia adottiva e la famiglia naturale.

A seguito di uno dei weekend passato con la famiglia naturale, il piccolo raccontò sia alla madre affidataria che alla psicologa dei servizi sociali di aver subito degli abusi.

E fin qui tutto ok direte voi, storia molto credibile che potrebbe realmente essere accaduta.

Piccolo dettaglio aggiuntivo: dal bambino, oltre che le accuse di pedofilia nei confronti del padre e del fratello maggiore, vennero mosse altre accuse, quelle di far parte di una setta satanica che costringeva i bambini ad andare di notte nei cimiteri a fare rituali satanici (tra cui uccidere bambini, uccidere gatti neri e bere il loro sangue, ecc).

In tutta questa storia il bimbo convolse inoltre altri bambini tra Massa Finalese e Mirandola che furono successivamente interrogati tutti dalla stessa psicologa dei servizi sociali e tutti darono una versione più o meno simile della vicenda. Ovviamente di questi colloqui non esistono video o trascrizioni.

Oltre 20 persone furono accusate di far parte di una setta di pedofili e satanisti.

Tutto questo solo grazie alla testimonianza dei bambini, in quanto, mai nessun’altra prova a parte le parole dei piccoli fu trovata, sia per quanto riguarda le violenze sia per quanto riguarda i riti satanici.

Inoltre, non vi furono riscontri reali di tutti i bambini e i gatti neri che furono, a detta dei bambini accusanti, uccisi durante i suddetti riti satanici.

Insomma una storia molto molto intricata… quasi da film horror

E perché ve ne sto parlando?

Pochi giorni fa mi si è aperto un mondo… Il mondo dei Podcast, una realtà poco seguita in Italia ma molto diffusa in altri stati.

Si tratta di una sorta di trasmissione radio che viene pubblicata online in modo da poter essere successivamente ascoltata, scaricate e archiviata.

Ad introdurmi nel mondo dei podcast è stato “Veleno” un inchiesta di 7 puntate creato da Pablo Trincia e Alessia Rafanelli 
con la collaborazione di Gipo Gurrado, Marco Boarino e Debora Campanellache.

Questo podcast è un inchiesta svolta dagli autori sopracitati proprio sulla storia dei Diavoli della Bassa Modenese.

Tirando fuori dagli archivi e dalle varie famiglie coinvolte tutte le informazioni possibili, hanno risollevato il caso dando luce a tutti gli aspetti poco chiari di questa vicenda.

Attraverso la voce di Paolo Trincia riviviamo e ripercorriamo tutte le vicende e i luoghi che hanno coinvolto le varie famiglie alla ricerca di dettagli magari all’epoca sfuggiti che possano dare nuova luce a questo caso.

Nel 2018 Veleno ha vinto inoltre gli Investigation & Forensic Award, premio assegnato ai lavori d’eccellenza nel campo dell’ investigazione forense.

Presto inoltre questa inchiesta si trasformerà in un libro, che ovviamente noi leggeremo e di cui vi parleremo.

Adesso che vi abbiamo incuriositi con questa vicenda che rappresenta uno degli errori giudiziari più assurdi accaduti in Italia ecco il link per ascoltare questo podcast:

Sito internet

Per chi possedesse un iPhone, un iPod o un iPad possono trovare Veleno nell’app Podcast.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...