Curiosità, Parliamo di...

Hua Mulan, dal film Disney alla leggenda di Liang Tao

Tutti conosciamo Mulan come la fantastica principessa Disney, che tra le altre cose quest’anno compie 20 anni, ma in pochi sanno che il cartone deriva da un famosissimo poema cinese dal titolo La ballata di Mulan.

Il poema risale al VI secolo, durante la dinastia del nord, e si ipotizza essere stato scritto da Liang Tao, scrittore e filosofo cinese. Purtroppo l’opera originale non esiste più in quanto è andata perduta, tuttavia se ne conservano alcuni frammenti.

Si narra che in seguito ai continui attacchi da parte delle tribù nomadi e degli unni l’imperatore richiamò alle armi tutti gli uomini cinesi iscritti nell’elenco giphydei riservisti, tra cui Hua Hu, noto condottiero e padre di Hua Mulan. Nonostante la sua veneranda età e il suo debole stato di salute, Hu decise di rispondere alla chiamata per onorare il nome della sua famiglia e dei suoi antenati; però sua figlia Mulan, preoccupata per la salute del padre, decise, con il consenso restio di lui, di rispondere alla chiamata al posto di Hu utilizzando il nome di suo fratello minore. I successivi mesi per Mulan furono difficilissimi a causa del duro addestramento militare e per paura di far scoprire la sua vera identità. Successivamente però, durante le numerose battaglie Mulan capì quanto fosse importante continuare a combattere per proteggere la propria famiglia e la propria patria. Dopo dodici anni di combattimenti e incredibili gesta Mulan fu nominata generale e successivamente comandante delle armate settentrionali (il tutto continuando a nascondere il fatto di essere una donna). La guerra finì proprio grazie a Mulan, che batté sul campo un famosissimo generale unno. Al suo ritorno ella fu colmata di onori imperiali e le fu proposto il posto di alto funzionario, ma lei rifiutò per poter tornare a casa dal padre malato. La sua vera identità fu scoperta a causa delle diatribe con un comandante anziano, che cercò in ogni modo di offrire a Mulan sua figlia come sposa (con continui rifiuti da parte di Mulan). Alla fine il generale, indispettito, raggiunse Mulan a casa e fu lì che scoprì la vera identità della ragazza. Nonostante la scoperta il generale ebbe ancor più ammirazione nei suoi confronti.

Questo poema ha ispirò il mondo del cinema ancor prima dell’uscita del film Disney.

Attualmente ci sono ben 8 film ispirati a questa legenda:

  1. Mùlán cóng jūn di Li Pingqian (1927)tumblr_nx90slgu0x1rts3y5o4_500
  2. Mùlán cóng jūn di Hou Yao (1928)
  3. Mùlán cóng jūn di Bu Wancang (1939)
  4. Huā Mùlán di Yueh Feng (1964)
  5. Hua Mulan chuan qi di Lili Qiu, Lang Xiao (1994)
  6. Mulan di Tony Bancroft, Barry Cook  e prodotto dalla Disney(1998)
  7. Mulan II di Darrell Rooney, Lynne Southerland prodotto anch’esso dalla Disney (2004)
  8. MulanRise of a Warrior di Jingle Ma (2009)

Inoltre nel 2020 è prevista l’uscita di un Live-Action prodotto dalla regista neozelandese 66032efabe5110acfed6d91b258be191Niki Caro che ha affermato che il film  sarà “un grande racconto epico, incentrato sulle arti marziali al femminile, sarà entusiasmante, commuovente e pieno di azione” ed ha affermato inoltre che il film per il momento non avrà canzoni in quanto il suo obbiettivo non è quello di creare un musical.

Insomma, una grandissima storia che esprime una “girl power” immensa che ritorna al cinema.  Ed io, che ho sempre adorato Mulan non posso che essere felice .

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...